SOCIETÀ & ECUMENE
 

Quanta pazienza deve avere Dio.Quanto tempo passato in attesadi una nostra voce, sera dopo seral'atroce silenzio e poi d'improvvisosempre e soltanto una preghiera.
Questo fa chi ama davvero, aspetta.Se ne sta lì, né vicino né lontanoa metà strada tra presenza e assenza,a portata di mano, cornice del vuoto,sazio d'altrui esistenza, felicepersino...
Vorrei dirti di non aver paurache quel cranio fiorito di calcareappartiene ad un passato remotovorrei dirti che oggi non avvieneche è solo una favola non diversa da Cappuccetto o Barbablùla storia d'un tempo che fu.
Vorrei tacerti che anch'io sono cadutonel pozzo stretto e senza uscitad'una modesta condizione borghese- le bollette il conto in banca...
E' come un solcol'abbraccio
un argine smarginato dagli ultimi baciancora in bilico.
A volte mi dici del tuo amorema non ne sai l'origine e la fine.
A volte esisti in te come consegna
e attendi la fine dell'estateavvolto nell'oro della sabbia sui piedi.
E mi ritrovo sempre più confuso
a tratti quasi convinto d'esser morto.
Ormai mastico da giorni respiri e,
in affanno ritorno ai miei desideri.
Penso ancora di avere un senso ma,
intanto mi rigiro le dita spaurito.
Cerco in questo un po' di ragione,
come se i miei dubbi potessero parlarmi.
Beati i primi, perché loro intanto sono e,...

Il vuoto

20.07.2021

Arturo Menete era un uomo deluso e frustrato dal lavoro come dalla vita. Aveva quarantacinque anni e da più di venti svolgeva mansioni impiegatizie per la Stinfalia S.r.l., un'azienda dedita alla produzione di locomotori diesel. Il suo lavoro era costituito da una serie di attività ripetitive, le medesime da quando era stato assunto, che negli anni...

tutto significa tuttonella miseria confini da affilare rocce intere da ingoiareesserlo
così fuori da tutti sembra difficile
non di nuovo ti apri un volo mi inviti dentro per una tazza di vino e gin
posso dividere me stesso sempre di più pagare i lunghi dividendi a tutto ciò che sei
avevo paura di scomparire tra le...

Le biblioteche non sono mai deserte. A luci spente ed al click della chiave nella serratura prosegue il fermento dei libri ed è un bel traffico. Libri antichi, moderni, di vario genere, provenienza, materia e per ogni fascia d'età custodiscono un segreto che nel computer diventa lampante. Giovani e meno giovani d'oggi lo usano con scioltezza, per...

Quando ero piccolo vidi mio padre salutare la vita,con una corda di volti incappucciati.Mia madre, allora, mi raccontò la storia della mia gente,mi parlò di mia nonna e del cotone nei campi,del padrone che ne fece dell'impressionismo astratto,dipingendo di rosso quei batuffoli bianchi.Quando divenni ragazzo, un proiettile in divisa,donò mia madre...

Il nudo

07.02.2021

Ho sempre odiato chi produce rumori molesti, quel continuo martellamento però mi destò da un lungo, profondo sonno e per questo lo ringraziai. Chi era costui che batteva incessantemente colpi sopra il mio capo, facendomi tremare e sobbalzare? Gli fui grato, ma non per questo doveva sentirsi autorizzato ad approfittare della mia momentanea...